Italiano - English
B&B Casa LauraB&B Casa LauraB&B Casa Laura
Offerte e Last-minute
Nessuna offerta attiva
I nostri contatti
Telefono: +39 3471426645

Richiedi informazioni attraverso il nostro form presente nella pagina contatti. Ti risponderemo il prima possibile.
Richiedi informazioni

Eventi vicino a noi

Archivio degli eventi che si svolgono vicino a noi.

  • 01{

    Montefalco: C'era una volta... a Natale

    Montefalco - Dal 04 Dic 2010 al 06 Gen 2011

    {leggi}

    Il Comune di Montefalco ospita per il secondo anno consecutivo "C'era una volta…a Natale", evento ideato e curato dall’Associazione Culturale Moka.
    Da sabato 4 dicembre 2010 a giovedì 6 Gennaio 2011 la città si illumina ed accoglie spettacoli teatrali, mostre, concerti e degustazioni per creare uno stile di vita da fiaba.

  • 02{

    Settimana Enologica del Sagrantino

    Montefalco - Dal 17 al 19 Settembre 2010

    {leggi}

    Enologica rinnova il suo appuntamento per l'anno 2010 raggiungendo il successo della sua 31esima edizione.
    Un evento di importanza unica per Montefalco e per tutta la regione Umbria, un'occasione per promuovere a livello nazionale la denominazione di origine controllata, le eccellenze enogastronomiche e l'intero territorio.

  • 03{

    Agosto Montefalchese

    Montefalco - 1-21 Agosto 2010

    {leggi}

    Rivive ogni anno a Montefalco la "Corsa dei Bovi", rievocazione incruenta di un giuoco popolare di cui parlano diffusamente le cronache antiche della città. "…tiratu da cento vraccia, strittu da ‘na corda…", prigioniero, il Bove saliva, nei giorni di Natale, le vie cittadine.

    Ad attendere il passaggio per soppesarne la combattività, la resistenza, una folla tumultuosa e vociante.
    Protetti da robuste cancellate in quercia, i più pregustavano già le violente emozioni della lotta contro la bestia poderosa, la sicura vittoria degli animosi che l’avrebbero di lì a poco, sfidata e sopraffatta.
    Nella piazza del Certame, la "Giostra"!
    Abbeverato di vino e pepe, schiumante, furente, il bove scaricava la sua rabbia ferina contro gli uomini che agitando stracci scarlatti e pupazzi di pezza lo incitavano beffardi, contro le botti di legno in cui cercavano scampo alla sua furia.
    Finché la bestia, stremata dal giuoco crudele, non cedeva alle mute dei cani ringhiosi cui veniva lasciata per il “colpo di grazia”… il giorno di Natale le sue carni allietavano tutte le tavole.
    E non c’era famiglia, benché povera, che non ne consumasse almeno una libbra, per "devozione".